•  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il progetto intende sostenere le famiglie vulnerabili residenti nei territori di Leinì, San Benigno Canavese, Settimo Torinese e Volpiano, arricchendo l’offerta attraverso interventi che mirino a favorire:
 – I processi di empowerment volti a far sì che le famiglie possano sentire accolti i loro bisogni di ascolto e allo stesso tempo possano mettere in campo nuovi modi, “di essere genitori, più funzionali alla crescita positiva dei loro figli”.
– I meccanismi di rispecchiamento, sostegno reciproco, valorizzazione delle dinamiche positive attraverso la creazione di reti spontanee fra le famiglie.
– La possibilità di intercettare in modo tempestivo le problematiche delle famiglie vulnerabili o ad alto rischio di vulnerabilità presentando alle scuole, agli operatori dei Servizi e delle agenzie educative del territorio, un intervento preventivo.
Il progetto prevede inoltre:
– contatto e mappatura con agenzie del territorio quali medici, pediatri, insegnanti, operatori dei servizi socio-assistenziali che possano raggiungere le famiglie fragili o a rischio di vulnerabilità;
– colloqui, focalizzati e limitati nel tempo (6 mesi) sia percorsi per i singoli genitori che per le famiglie;
– incontri di gruppo volti sollecitare il sostegno reciproco e lo sviluppo della
consapevolezza, anche attraverso strumenti quali la mindfulness;
– laboratori creativi;
A causa dell’emergenza Covid-19 partono solo alcune attività attività, le restanti verranno riprogrammate successivamente tenendo conto dei DPCM in corso.

Per informazioni: psicopoint@libero.it – 328.4262913.

Il progetto è realizzato in collaborazione con l’Unione dei Comuni Nord Est Torino e con il sostegno dell’Unione Buddhista Italiana.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •